Aumentare l’efficienza del fotovoltaico con la “polvere di stelle d’oro”

Visita il sito

L’idea della ricercatrice italiana Laura Fobris è quella di aumentare l’efficienza del fotovoltaico con la “polvere di stelle d’oro”, scoprendo così, che delle nanoparticelle rivestite con materiale semiconduttore favoriscono lo stoccaggio di energia solare. “Invece di usare la luce ultravioletta, come nella pratica comune, abbiamo sfruttato l’energia della luce visibile e infrarossa per eccitare gli elettroni delle nanoparticelle d’oro. Gli elettroni eccitati nel metallo possono essere trasferiti in modo più efficiente al semiconduttore che catalizza la reazione” afferma Fobris.